Cresce l’e-commerce italiano. Superiamo le diffidenze?


Il Sole24ore ne diede notizia già lo scorso maggio quando pubblicò un articolo dettagliato relativo alla crescita vertiginosa dell’e-commerce italiano che per il 2013 prevedeva un giro d’affari complessivo pari a 11 miliardi.

Già nei premi mesi dell’anno si è registrato, infatti, un trend molto positivo del settore, da qui le ottime previsioni e le buone speranze per un fatturato stimato, per il 2013, superiore del 17% rispetto all’anno precedente.

L’anno si appresta a concludersi e l’ultimo trimestre, in considerazione delle festività natalizie si preannunzia col botto.

Eppure non è oro tutto ciò che luccica. Nonostante gli ottimi risultati e le buone premesse per il futuro, l’e-commerce italiano presenta ancora dei grossi limiti che non lo rendono un vero e proprio strumento di massa o comunque uno strumento del tutto sdoganato.

Le statistiche riportate dal Sole24 ore dimostrano che quasi 9 utenti su 10 si informano online su prodotti e marchi ma alla fine del percorso solo 3 su 10 portano a compimento l’acquisto. Perché?

La prima, grossa preoccupazione è legata alla sicurezza degli acquisti. Gli Italiani sono diffidenti e contrariamente alle altre popolazioni europee dove le percentuali degli utenti che finalizzano online si aggirano intono all’80-90%, preferiscono rinunciarvi per paura di essere “fregati” o “truffati”.

Il secondo timore è legato al fatto di non poter controllare “materialmente” il prodotto; in ultimo la paura che il prodotto stesso possa smarrirsi o essere capitato ad altre persone.

Resta comunque da sottolineare che il settore maggiormente trainante dell’e-commerce è al momento quello dell’abbigliamento. Orrimi successi anche per l’hi tech e i complementi per la casa (vedi qui)!

Zalando, AbbiglaimentoBove, Fashionis, Bonprix… sono solo alcuni degli e-commerce di abbigliamento più sponsorizzati. E si preannuncia un mercato in forte crescita!

Comment!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *