Buon successo delle macchine per l’edilizia all’estero


In un periodo di crisi un po’ in tutti i settori dell’economia, ecco che spunta un dato positivo riguardante le esportazioni italiane di macchinari per l’edilizia.
Nei primi tre mesi del 2012 infatti, si calcolano circa 700 milioni di euro in esportazioni di macchine e attrezzature varie per l’edilizia, che corrisponde ad una crescita del 20% in relazione allo stesso lasso di tempo dell’anno precedente.
Questi sono i dati che sono emersi durante il convegno “Come crescere, dove crescere”, che si è tenuto a Milano da pochi giorni.
I risultati più importanti si sono registrati per le macchine per la preparazione degli inerti +32,7%, ma anche per le macchina movimento terra +27%, e le gru a torre +26%.
Il comparto delle macchine per la perforazione invece, sembra essere l’unico ad aver registrato un calo di circa il 10%, dato tra l’altro molto negativo, visto la grande forza del settore negli anni passati.
Al contrario calano in modo vistoso le importazioni di attrezzature e macchinari, che in generale registrano un -11%.

Comment!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *